Tra ricerca e sperimentazione, l'”Attesa” di Mimmo Jodice al MADRE di Napoli

Più che la produzione fotografica vera e propria – presente con oltre cento lavori -, la vera celebrazione che il museo MADRE di Napoli porge al figliol prodigo partenopeo Mimmo Jodice è al risultato della sua decennale ricerca sulla fotografia. Una “metafotografia”, volendo azzardare un parallelismo aristotelico, che Jodice nella sua carriera compie in maniera duale: sul mezzo fisico, ossia la macchina fotografica, e poi sul suo prodotto. 20. Attesa, Opera nr.2Investigazioni che l’allestimento curato dal direttore del Madre, Andrea Viliani, ripercorre quasi senza soluzione di continuità al terzo piano del Museo Donnaregina, seguendo i cicli della produzione del maestro.  Read More

Annunci